logo
Negoziazione Paritetica


COS’È

Quando c'è una contestazione fra un cliente consumatore ed Enel prima di andare in giudizio, sono previsti strumenti di conciliazione più rapidi di un processo: tra questi, la Negoziazione Paritetica.

Anche questa procedura è una modalità di risoluzione alternativa al giudizio delle controversie e si svolge interamente online.

ORGANISMO

La Negoziazione Paritetica è definita così perché è rappresentativa di entrambe le parti in disaccordo, sia il fornitore che l’associazione dei consumatori scelta dal cliente che abbia aderito alla procedura. Questo organismo di Risoluzione Alternativa delle Controversie (Alternative Dispute Resolution o ADR) è iscritto nell'elenco presso l’AEEGSI nel rispetto della normativa.

Vi partecipano Enel Servizio Elettrico ed Enel Energia insieme alle Associazioni del Consumatori del Consiglio Nazionale dei Consumatori ed Utenti (CNCU), istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico e presieduto dal Ministro o da un suo delegato, che hanno aderito alla procedura.

L’organismo di negoziazione paritetica è anche collegato alla piattaforma web based ODR - On line Dispute Resolution - cui sono iscritte le ADR operanti negli Stati dell’Unione Europea, sviluppata dalla Commissione europea e prevista dal Codice del Consumo, attraverso la quale è possibile risolvere in ambito extragiudiziale le controversie derivanti da contratti di vendita o contratti di servizi online, piattaforma.

Se hai riscontrato un problema con un contratto on line, e risiedi nell’UE, puoi usare questo sito per trovare una soluzione extragiudiziale.

A CHI SI RIVOLGE

Chi ha un contratto di fornitura di energia elettrica o gas, per uso domestico, può servirsi della Negoziazione Paritetica per qualunque controversia che non superi il valore complessivo di 15.000 euro.

IN QUALI CASI SI PUÒ RICHIEDERE

La Negoziazione Paritetica si può richiedere per tutte le anomalie sulla fornitura tranne nei casi di contratti e attivazioni non richiesti di forniture, attività di esclusiva competenza dei distributori di energia elettrica e/o gas, profili tributari e fiscali o nel caso sia già intervenuta la prescrizione ai sensi di legge.


ORGANI E PROCEDURE

ELENCO ORGANI E COMPETENZE

La procedura viene gestita attraverso un comitato di garanzia e controllo formato da 6 membri, metà nominati dalle Associazioni dei Consumatori e metà nominati da Enel Italia srl, una segreteria di negoziazione e una commissione composta dai conciliatori, rappresentanti delle parti in dialogo.

PROCEDURA

Se un reclamo non trova soddisfazione si può richiedere la Negoziazione Paritetica rivolgendosi a una delle Associazioni dei Consumatori del CNCU che vi ha aderito.

La procedura si svolge online e si attiva trascorsi 40 giorni dalla data di invio del reclamo, oppure 90 giorni da una richiesta scritta di rettifica di fatturazione, o 20 giorni da una richiesta di rettifica di doppia fatturazione.

La procedura deve essere conclusa entro 90 giorni dalla sua attivazione. In caso di esito positivo della negoziazione, il verbale che verrà redatto ha efficacia di accordo transattivo, ai sensi degli artt.1965 e seguenti del codice civile.

CONCILIATORI

I conciliatori sono i rappresentanti di entrambe le parti e sono incaricati per tre anni. Devono avere competenza in materia di risoluzioni ed essere liberi da ogni conflitto di interesse che possa minare la loro imparzialità.

Per ogni informazione circa l’elenco dei conciliatori abilitati alla procedura di negoziazione paritetica è possibile scrivere alla e-mail ufficioadr@enel.com

PER SAPERNE DI PIU’

Per ogni informazione sulla regolamentazione della Procedura puoi consultare il protocollo di Intesa, lo Statuto e il Regolamento.

La normativa che la disciplina è in particolare contenuta:

  • - nella Direttiva 2013/11/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 21 maggio 2013 sulla risoluzione delle controversie dei consumatori, che modifica il regolamento (CE) n. 2006/2004 e la direttiva 2009/22/CE (Direttiva sull'ADR per i consumatori).
  • - nel Decreto Legislativo 6 agosto 2015, n. 130 attuativo della direttiva 2013/11/UE
  • - nella delibera 209/2016/E/com, dedicata alle risoluzione extragiudiziale delle controversie tra clienti o utenti finali e operatori o gestori nei settori regolati dall'Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico (il cosiddetto Tico - Testo Integrato Conciliazione).



DOCUMENTI:




AREA RISERVATA

Area dedicata alla registrazione al portale delle Associazioni dei Consumatori


CONTATTACI

Al fine di comunicare con l’organismo di negoziazione paritetica potranno utilizzarsi i recapiti di seguito indicati:

  • Comitato Paritetico di Garanzia e Controllo c/o Enel Italia srl Relazioni Istituzionali, viale Regina Margherita 125 ROMA 00198 o comitatoparitetico@enel.com

  • Segreteria di Negoziazione c/o Enel Mercato Italia, via Arno 64 ROMA 00198 o mail ufficioadr@enel.com

Ogni informazione di natura gestionale e operativa sul funzionamento della procedura dovrà essere indirizzata alla Segreteria di negoziazione.